Intervista a un bimbominkia

Pubblicato: aprile 26, 2010 in I miei Pensieri
Tag:, , , ,

Non dico che bisognerebbe farli fuori tutti... però fargli del male fisico, quello sarebbe interessante!

Avevo tanti buoni propositi: tanti argomenti seri cominciati ma non ancora finiti, per scrivere il secondo post del mio blog… ma tra un’impegno e l’altro non ho finito nessuna delle cose che ho cominciato… come al solito… 🙂 Ma invece di un discorso impegnato, vi propongo una cosa molto leggera: l’intervista con un bimbominkia… Anticipo solo che buona parte delle informazioni dell’introduzione (quella dove si spiega chi sono i bimbiminkia) sono prese da “nonciclopedia”, mentre le frasi del bimbominkia sono state leggermente corrette per essere più comprensibili…. per il resto… buona lettura.

Alcune settimane fa mi trovavo, come spesso mi accade, a lavorare al computer a ore tarde.  Ad un certo putno il mio lavoro viene interrotto da un messaggino su Skype inviato da un utente che non conoscevo. Per educazione rispondo al messaggio e ciò dà inizio ad una surreale quanto stupida conversazione con il classico “bimbominkia”.
Per quelli di voi che non hanno avuto mai la disgrazia di imbattersi in tali personaggi, e quindi ignorano cosa sia un bimbominkia, ve lo spiego subito: si tratta di bambini-ragazzi (anche di genere femminile), di età compresa tra i 9 ed i 18 anni. Si riconoscono immediatamente per il modo di scrivere in chat omettendo le vocali (tt= tutto, cmq=comunque, ecc…), cambiando tutte le lettere “c” in “k”, ScRiVeNdO aLtErNaNdO lEtTeRe MaIuScOle CoN mInUsCoLe per rendere ancora più incomprensibuli le loro stupidaggini. Solitamente il Bimbominkia adora dire in giro che ascolta i Finley o i Tokio Hotel, TH per i veri fan, li sogna perennemente single ed eterosessuali sperando inutilmente che anche lui/lei possa essere nei loro pensieri. Il bimbominkia, che è già intrinsecamente odioso a causa delle sue caratteristiche innate, è reso ancora più odioso dalla sua ignoranza ed inutilità. Passa gran parte del suo tempo a tirarselae dire idiozie a raffica. Si comporta da tipica e fastidiosissima palla al piede e cerca sempre di dimostrare la propria superiorità. Se lo ignori inizia a mandarti trilli a raffica; non concepisce l’assenza di una persona dall’altra parte del computer, dunque deve verificare almeno quarantacinque volte al minuto la tua presenza, mandando messaggi inutili e fastidiosi. Dopo 15 minuti buoni in cui ho cercato di ignorare i suoi messaggi, ho deciso di unire l’inutile al dilettevole e di intervistarlo per rendere partecipi i lettori del blog di quanto sia illuminante fare la conoscenza di persone così. Eccovi quindi l’intervista a M@ik: un ragazzino 14enne che frequenta la terza media.
Ciao M@ik, grazie per avere accettato di rilasciare quest’intervista. Che nome originale! Come ti è venuto?
Mah, cercavo un nickname e mi serviva un nome kon la lettera “a” al suo interno…  così potevo sostituirla con la kiocciolina. Allora mi è venuto in mente Maik Buongiorno e così ho trovato il nome!

Wow! che colpo di genio! Beh, immagino tu sappia che in realtà quel nome si scrive “Mike”… comunque mi pare un nome davvero fico, sono certo che l’avranno notato in molti!
grz! ma in realtà 6 il primo ke me lo dice! cmq kredo ke nessuno me lo dika x gelosia. La gente è sempre invidiosa di quelli ke anno idee originali.

Non ne dubito. E tu hai spesso idee geniali ed originali, vero?
Certo, di continuo: prendo sempre ispirazione dai video ke trovo su youtube e rifaccio le stesse cose però un milione di volte più fighe. Ad esempio hai presente i video ke fanno con la kokakola light e le mentos? Quelli ke se le metti insieme spruzza la koka dappertutto? Beh, io l’ho fatto x fare uno skerzo ad un mio amico: ho chiuso in fretta la bottiglia e gliel’ho messa in frigo… Quando i suoi l’anno aperta a cena praticamente è esploso tutto. Si è beccato 3 settimane di punizione.

Non per contraddire la tua indubbia genialità, ma a me pare un’idea decisamente cretina! Senti ma non ti funziona la lettera “c” della tastiera o hai una malfunzione cerebrale che non ti permette di premere quel tasto?
CCCCCCCCC certo ke mi funziona la c, ma uso la K perkè si parla così in chat, nn lo sapevi? Anke kol cell… Tutti i miei amici skrivono kosì, la prof sklera a korreggere i temi! hahaaha! E’ per stare alla moda!

Ah, quindi hai degli amici… non ci avrei scommesso. E quindi tu e i tuoi amici seguite tutti la moda? E che altro fate, oltre a scrivere come dei bambini focomelici?
Nn siamo + dei bambini! Cmq sì siamo tutti alla moda: habbiamo i pirsing e c facciamo i tatuaggi kon l’inkiostro delle penne: io ne o 2 uno sulla kiappa e uno sulla coscia.. dei simboli cinesi o jappo… non so… ma pultroppo li ho dovui fare naskosti perkè mia mamma nn li veda. Ce li siamo fatti in 4 tutti uguali.

Epatite non ti conosco… Ho come l’impressione che il QI di una scimmia urlatrice sia maggiore di quello di tutta la tua banda messa insieme. Non sai in quale lingua siano gli ideogrammi che vi siete tatuati, quindi deduco che non ne sappiate nemmeno il significato: potreste esservi tatuati la parola “sono deficiente” sulla chiappa destra senza saperlo. Non ti pare una stupidata?
No, è una figata invece ke tutti ce l’habbiamo uguale. nn importa il significato tanto è x bellezza. Ma ke kosa è il QI?

Lascia stare, non capiresti… Secondo me invece dei tatuaggi dovreste farvi un bell’elettroencefalogramma di gruppo. Permettimi di riassumere la situazione: quindi voi vi tatuate tutti la stessa cosa, utilizzando materiale tossico, per bellezza ma in un posto che non si vede, dei simboli a caso di cui non sapete il significato. E questo, insieme al fatto che scrivete l’italiano come dei pescatori filippini, vi fa essere alla moda?
Bè, nn è solo quello, è anke la musika che askoltiamo, il fatto ke c vestiamo come i Tokyo Hotel, oppure ke alcuni di noi sono EMO. Insomma sono tante kose ke ci fanno essere alla moda ma originali. Habbiamo una forte personalità ke vogliamo esprimere in tutti i modi.

Certo, lo immagino… ci vuole proprio una grandissima personalità per fare tutti la stessa cretinata. Tra l’altro vedo che hai qualche problema anche con la lettera h… ma direi di sorvolare su questi dettagli… in fondo non credo che saper scrivere l’italiano ti servirà mai nella vita…
Esatto! A kosa serve sapere le kose ke impari a scuola se poi nn 6 nessuno? L’importante è kapirsi e poter esprimere quello ke hai dentro!

Dalle tue risposte deduco 2 cose: la prima è che non riconosceresti l’ironia nemmeno se passasse per strada e ti salutasse. La seconda è che sei una persona molto matura ed hai una cultura generale che ti consente di sproloquiare anche su argomenti molto seri. Ad esempio, mi piacerebbe sapere cosa ne pensi di un grave problema come la diffusione del virus HIV nel terzo mondo.
Beh, penso ke le grosse multinazionali come Microsoft dovrebbero vendere i komputer già kon gli antivirus dentro, almeno a quelli ke abitano nel terzo mondo, kosi non devono pagare per komperarselo e sono protetti. Io ho il Norton Antivirus e non ho mai preso niente.

Certo, questa è una soluzione geniale. Chissà come mai nessuno ci ha pensato. Direi che la nostra intervista può concludersi qui, con questa tua perla di saggezza che salverà sicuramente molte vite. A nome di tutti i lettori della nostra rivista ti ringrazio per averci permesso di raspare dal fondo del barile dei rifiuti tossici della psiche giovanile. Spero di risentirti tra qualche mese, se nel frattempo l’epatite (che va molto di moda) non ti ha stroncato. In bocca al lupo per gli esami di italiano.
Prego! Sono kontento di essere stato utile! A proposito nn mi ai detto ke giornale è, kosì lo faccio vedere alla mia kompagnia. Hey, c 6 ancora?
… … …
Va beh, nn importa! Ke figata vado sul giornale!!!!

Annunci
commenti
  1. lorenzo ha detto:

    Ke diRe? Ke fiGaTa! pct (=peccato) ke è KoRto

  2. ghi ha detto:

    Spesso si sente dire il luogo comune che “i giovani non hanno ideali, non hanno valori, non sono interessati alla società che li circonda”..queste affermazioni normalmente mi fanno incazzare, perché ritengo che siano dettate da pregiudizi di chi ha “dimenticato” come era da giovane.
    Ecco, stasera mi ricredo! Inizialmente pensavo fosse una presa in giro, un’intervista “finta” postata per provocazione. Ma mi sono resa conto che PURTROPPO è tristemente reale e sono rimasta allibita!
    Non vorrei essere l’insegnante che corregge i compiti di questo branco di ignoranti, ma al tempo stesso mi chiedo come sia possibile permettere che vengano effettivamente scritti temi in questo modo! credo che la mia maestra delle elementari si stia rigirando nella tomba, al pensiero di quell’ H mobile che vien messa dove non va e dimenticata nell’unico posto dove serve!
    credo poi che l’affermazione sull’antivirus per l’HIV, non si possa nemmeno commentare…ma permettetemi di supporre che probabilmente una domanda di approfondimento su cosa ne pensasse dei “rapporti protetti” ci avrebbe portato ad una risposta legata ai report di ricevuta dei messaggi sul cellulare o delle mail.
    che tristezza! qualcuno mi dica che i nostri ragazzi non sono tutti così e soprattutto che c’è ancora speranza, sia per il loro futuro, che per la lingua italiana!

  3. Nicola D.B. ha detto:

    mi ha fatto scompisciare questo articolo! Forse l’intento non era di divertire però ho riso come un matto! Pensavo che questa gente esistesse solo nei giochi online, invece si incontra anche casualmente su internet! Comunque geniale l’idea di fargli un’intervista! Ma è un ragazzo delle nostre parti?

  4. Anto ha detto:

    E’ veramente allucinante! Peggio dei quiz che fanno le iene ai ragazzi in discoteca. Ma sei sicuro che sia normale il tipo che hai intervistato? Sembra un po’ tardo…

  5. Daniele Pol ha detto:

    Rispondo alle numerose richieste che mi sono arrivate tra mail, facebook e blog.
    Sì, quello che ho scritto nell’articolo è tutto vero, tengo ancora il log di skype. Le uniche modifiche che sono state fatte sono quelle dichiarate all’inizio, ovvero piccole correzioni ortografiche per rendere il testo più leggibile, altrimenti nessuno si sarebbe preso la briga di leggere tutto l’articolo! Ovviamente si tratta di un estratto della conversazione che era molto più lunga, ma ho riportato solo le parti più interessanti.

    Il ragazzo che ho intervistato non è bellunese, vive a Chiasso (vicino Como). Non credo che sia “tardo”, come l’ha definito Anto: dai discorsi che abbiamo fatto, in alcune cose sembrava abbastanza sveglio, tipo quando si parlava di musica sembrava saperne abbastanza e, da quel che mi diceva (ammesso che sia vero) suona diversi strumenti. L’idea che mi sono fatto, ed il motivo per cui ho pubblicato quest’intervista (a parte quello di farvi fare quattro risate), è che m@ik sia un po’ l’emblema della sfacciata superficialità che, molto spesso, si può incontrare nei ragazzi “del nuovo millennio”. Ma questa è solo una mia riflessione del tutto arbitraria: non conosco di persona questo ragazzo quindi non posso sapere quanto di quello che mi abbia detto sia effettivamente così. Lascio ad ognuno la libertà di interpretare questo testo come meglio crede: c’è ci ha riso, chi si è preoccupato e chi ha passato entrambi gli stati d’animo.

    Una cosa, almeno secondo me, è certa: questi ragazzini vanno tenuti d’occhio. Stanno cambiando radicalmente rispetto a noi; stanno cambiando i loro atteggiamenti ed i loro valori (non sempre in peggio, sia chiaro)… Troveranno qualcuno capace di star loro vicini e di esser loro d’esempio? Perché, a mio avviso, se sono vittime di questa sconfinata superficialità, è a causa del fatto che non hanno dei punti di riferimento, quindi si creano dei modelli sbagliati. Che la loro superficialità sia lo specchio deforme della nostra immagine?

    Non lo so, non sono un sociologo. E’ solo la mia piccola opinione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...